Le prossime attività in ordine cronologico

Lunedì 21 gennaio 2019 – Ore 20,45
Sant’Ilario d’Enza, Piccolo Teatro in Piazza

IL VALORE DEL LIMITE:
vita fragile, vita comune

Prof. Ivo Lizzola, ordinario di Pedagogia generale e sociale presso il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università degli Studi di Bergamo

Ingresso libero

La locandina dell’evento in formato pdf

Viviamo in una società dell’incertezza in cui aumentano vulnerabilità e fragilità. L’uomo ha perso il senso della relazione umana, della cura dell’altro? Oppure ci sono anche segnali diversi? E’ possibile realizzare una nuova convivenza umana capace di costruire spazi di vita comune? Quale ruolo può avere l’educazione per costruire una nuova società che metta al centro le relazioni di cura? A queste ed altre domande il relatore cercherà di fornire risposte e spunti di riflessione. Il mestiere di vivere si impara mettendosi in cammino, mettendo in comune la vita.

Lunedì 28 gennaio 2019 – Ore 20,45
Sant’Ilario d’Enza, Centro Mavarta

Il metodo del discernimento
tra antropologia e teologia

Relazione di Lucio Guasti.

Ingresso libero

A cura del gruppo di studio “Essere letti da un libro”.

Interrogativi
Il discernimento è un metodo o un atteggiamento generale? Qual è il rapporto tra Esercizi spirituali e discernimento? Quali sono le condizioni richieste perché il discernimento sia realmente praticabile?

Testo di riferimento
Il discernimento / Giacomo Costa. – Ed. San Paolo, 2018.

Lunedì 11 febbraio 2019 – Ore 20,45
Sant’Ilario d’Enza, Centro Mavarta (Sala Grande)

LA CODIFICA INCONSCIA E COSCIENTE DELLO SPAZIO: l’altro da sé con cui interagire.
Una prospettiva neuroscientifica

Prof. Stefano Rozzi, Ricercatore presso la sezione di Neuroscienze del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Università degli studi di Parma

Ingresso libero

Alcuni dei circuiti nervosi coinvolti nella programmazione delle azioni sono cruciali per le “trasformazioni sensori-motorie” che permettono di convertire la caratteristiche morfologiche e spaziali degli oggetti in azioni efficaci per raggiungerli ed afferrarli. Questa codifica pragmatica dello spazio potrebbe essere alla base della percezione dello spazio e della costituzione stessa del senso di sé.

Venerdì 15 febbraio 2019 – Ore 20,30
Sant’Ilario d’Enza, Centro Mavarta

CINEFORUM
IL GRIDO
di Michelangelo Antonioni

Una ricerca esistenziale del sè

Ingresso libero

A cura del Gruppo di lavoro CINEFORUM “Cinema, Pensiero, Spiritualità”

Trattandosi di Cineforum a scopo didattico e di studio, si applica il metodo dell’analisi e dell’approfondimento di alcune sequenze filmiche significative, al termine della proiezione integrale.
E’ necessario rispettare l’orario di inizio film.

Venerdì 22 marzo 2019 – Ore 20,30
Sant’Ilario d’Enza, SALA JACCO Oratorio

CINEFORUM
IL POSTO
di Ermanno Olmi

Il boom economico d’Italia – un giovane e il lavoro

Ingresso libero

A cura del Gruppo di lavoro CINEFORUM “Cinema, Pensiero, Spiritualità”

Trattandosi di Cineforum a scopo didattico e di studio, si applica il metodo dell’analisi e dell’approfondimento di alcune sequenze filmiche significative, al termine della proiezione integrale.
E’ necessario rispettare l’orario di inizio film.

Venerdì 12 aprile 2019 – Ore 20,30
Sant’Ilario d’Enza, Centro Mavarta

CINEFORUM
ANDREJ RUBLEV
di A. Tarkovskij (prima parte)

… sul massimo pittore del rinascimento russo tra arte e società

Ingresso libero

A cura del Gruppo di lavoro CINEFORUM “Cinema, Pensiero, Spiritualità”

Trattandosi di Cineforum a scopo didattico e di studio, si applica il metodo dell’analisi e dell’approfondimento di alcune sequenze filmiche significative, al termine della proiezione integrale.
E’ necessario rispettare l’orario di inizio film.

Venerdì 3 maggio 2019 – Ore 20,30
Sant’Ilario d’Enza, Centro Mavarta

CINEFORUM
ANDREJ RUBLEV
di A. Tarkovskij (seconda parte)

… sul massimo pittore del rinascimento russo tra arte e società

Ingresso libero

A cura del Gruppo di lavoro CINEFORUM “Cinema, Pensiero, Spiritualità”

Trattandosi di Cineforum a scopo didattico e di studio, si applica il metodo dell’analisi e dell’approfondimento di alcune sequenze filmiche significative, al termine della proiezione integrale.
E’ necessario rispettare l’orario di inizio film.